Il libro autobiografico di Roberto Rampini

in versione tascabile - è ora disponibile!

'Piazzale san Lorenzo, Villa Alpina...

e altri racconti autobiografici'

(1957-2017: Sessant'anni della mia vita)

 

 

dalla 'Prefazione' del Libro:

Nel corso della lunga e appassionante fase di gestazione del mio libro ‘Piazzale san Lorenzo, Villa Alpina… e altri racconti autobiografici’ posso assicurarvi di non essermi ‘risparmiato’ in nulla, poiché desideravo che la mia opera (dal valore fortemente simbolico) riflettesse nel migliore dei modi - e senza limitazioni di sorta - tutto l’afflato artistico/creativo che sarei riuscito ad espri-mere attraverso di essa.

I miei intendimenti progettuali hanno trovato compiuta realizzazione in un volume di 326 pagine in formato A4, con più di 700 foto e illustrazioni, contenente 144 capitoli suddivisi in 12 ‘argomenti’, 12 piantine commentate dei luoghi in cui ho vissuto, 12 ‘tavole iconografiche’ con relative spiegazioni e ben 12 Appendici riguardanti vari progetti da me realizzati nel corso degli anni (vedi pagina Libro autobiografico 'Piazzale san Lorenzo, Villa Alpina... e altri racconti autobiografici'): un bellissimo, ricco e significativo lavoro del quale mi ritengo davvero soddisfatto e che ogni tanto sfoglio con vivo compiacimento (il ‘prototipo’ finale è quello che si vede su YouTube nel filmato ‘Libro autobiografico di Roberto Rampini’, all’indirizzo https://youtu.be/Y5XF4R-A_VM).

Quando poi, al termine di quest’esuberante fase creativa, ho desiderato condividere in pratica la mia fatica letteraria... sono purtroppo dovuto tornare con ‘i piedi per terra’: facendo qualche rapido calcolo mi sono presto reso conto che realizzarne altre copie identiche - e sempre in modo artigianale - avrebbe comportato da parte mia un notevole dispendio di tempo (senza contare i non indifferenti costi di materiale - inchiostri, carta e rilegatura -  i quali avrebbero ricaricato in modo eccessivo il prezzo finale, rendendo la mia opera commercialmente... improponibile!).

Scartando la chimerica possibilità di suscitare fin da subito l’interesse di una vera e propria ‘Casa editrice’ l’unica e concreta alternativa di diffusione del libro - almeno a livello locale - rimaneva quella di ridurre al più possibile le spese, non solo affidando la produzione di un certo numero di esemplari ad un’attrezzata copisteria ma anche riformulando interamente il progetto, con una drastica - quanto sofferta! - riduzione dei suoi contenuti e della sua impostazione grafica originaria.

Il volume che ora tenete in mano è dunque il risultato dell’impietosa ‘sintesi’ che ho dovuto realisticamente operare per offrire una qualche ‘chance di sopravvivenza’ almeno ai miei scritti e ad una selezione delle foto scelte fra le più significative (una cinquantina, qui tutte riprodotte in bianco e nero): per con- tenere il più possibile i costi mi sono visto costretto a dimezzare il formato del volume (dall’A4 sono passato ad un più comune e pratico 14X20 cm) e, sia pure a malincuore, ho mantenuto solo il ‘nucleo’ fondamentale dell’opera (i 144 capitoli qui proposti) eliminando da essa illustrazioni varie e Appendici (alcune delle quali potrete comunque visionarle, a colori, nella pagina Facebook ‘Libro autobiografico di Roberto Rampini’ e nel mio Sito Web personale WWW.robertorampini.it). Così ridotto il mio libro si è dunque in un certo senso allineato alle più consuete produzioni editoriali, trasformandosi in un’opera pressoché ‘testuale’ (in grado di offrire comunque al volenteroso lettore ben 247 pagine fitte di racconti!). 

Riuscirò in futuro a riprendere in mano il progetto originario e a diffonderlo nel rispetto dei miei iniziali intendimenti? E’ questa un’improbabile eventualità che però non escludo del tutto, nel caso il mio libro dovesse suscitare in seguito l’interesse di un benemerito... ‘finanziatore/mecenate’ (ne esistono ancora?) che creda in esso, stimolato magari da un certo riscontro già ottenuto da questa prima, tascabile e più economica versione. Augurando a tutti una piacevole lettura colgo anche l’occasione per ringraziare coloro che in questa mia iniziativa mi hanno incoraggiato e sostenuto (offrendo anche un concreto contributo come gli amici Roberto Meli e Domenico Fiore... e non escludendo quelli che vorranno aggiungersi in seguito!). 

                Roberto Rampini


Parma, 4 Ottobre 2017


Per suggerimenti, info e richieste scrivete a: robertorampini57@gmail.com